A circa 300 metri a largo della costa che congiunge il Comune di Castellamare di Stabia con quello di Vico Equense incontriamo il Banco di Santa Croce, una fantastica secca popolata da una gran varietà di specie sia animali sia vegetali, che con i loro colori variegati rendono questo fantastico mondo subacqueo, tra i più belli del Mar Mediterraneo.
Il Banco va da una profondità minima di 9 metri, dove è situato il cappello principale fino a raggiungere profondità di circa 45, dove si trova una fantastica grotta naturale al cui interno è presente una fitta e affascinante popolazione di Paramuricea Clavata, per poi giungere alla base della secca, circa 60 metri dove è possibile, quasi raramente nel Mediterraneo, incontrare il famosissimo Corallium rubrum (corallo rosso).

 

 

 

Il lago si trova nella frazione di Capestrano AQ per l'appunto quella di Capo D’Acqua (o come erroneamente chiamato Capodacqua).

 

La nostra immersione nell’invaso artificiale di Capo D'Acqua, porta tutti i subacquei di qualsiasi esperienza a visitare i due mulini sommersi.

 

Il primo mulino sommerso a Capo D'Acqua è quello nel peggior stato di conservazione, ma ci mostra ancora le pale che azionavano le macine, dal fascino non trascurabile.

 

Il secondo mulino sommerso nel lago di Capo D'Acqua è la struttura più bella e affascinante con diverse strutture e ambienti sommersi, oggi dopo il terremoto del 06 aprile del 2009 la struttura ha subito diversi danni, un arco è venuto giù (proprio quello che è stato fotografato per la copertina della rivista SUB del 2005 n°235 da Carlo Ravenna).

 

Ricordiamo che le autorizzazioni per le immersioni al lago di Capo D'Acqua e la visita alle sue strutture sommerse vengono rilasciate unicamente da noi perché il lago è in nostra gestione, e le immersioni sono tutte guidate dal nostro staff.

 

Tutte le altre informazioni puoi trovarle nella pagina Capo D'Acqua.

Joomla templates by a4joomla